Il mio carrello
items
 
TUTTO E' BERLUSCONI
Radici, metafore e destinazioni del tempo nuovo

Sono trascorsi dieci anni dall’ingresso spettacolare sulla scena politica di Silvio Berlusconi, tuttavia un’analisi attenta porta a rilevare quanto tale fenomeno affondi le sue radici ben prima del 1994.

Disponibile

15,00 €
Pages Number: 356
Year of publication: 2004


Aggiungi alla Wishlist

Altre viste

Recensisci per primo questo prodotto

Sono trascorsi dieci anni dall’ingresso spettacolare sulla scena politica di Silvio Berlusconi, tuttavia un’analisi attenta porta a rilevare quanto tale fenomeno affondi le sue radici ben prima del 1994.

La vicenda personale di Berlusconi attraversa la storia italiana nella sua totalità e si presta più di ogni altra a costituire l’epifenomeno e il pre-testo, la parte attraverso la quale ripensare il “tutto”.

Nel successo del suo corpo politico-mediatico sono inscritti i ritardi dell’intellighenzia italiana, l’inadeguatezza degli apparati politici e intellettuali tradizionali, la ricchezza semantica e la “volontà di potenza” della sfera del vissuto quotidiano e dell'immaginario collettivo. Attraverso il Cavaliere avviene il passaggio fatale dalla politica-spettacolo alla politicizzazione dello spettacolo, dai media come oggetto ai media come soggetto del potere.

Il testo costituisce il primo tentativo di delineare e destinare la fenomenologia del berlusconismo all'interno di una prospettiva scientifica socio-mediologica e al di là di posizioni ideologico-politiche pregiudiziali. La sua traccia conduce il lettore fuori dalle cornici del libro e persino della televisione, invitandolo a superare i paradigmi del moderno e a pensare, quindi, oltre Berlusconi.

 

Postfazione di Michel Maffesoli

Con interventi di: Franco Ferrarotti, Giuseppe De Rita, Felice Froio, Marco Travaglio, Roberto Morrione, Vittorio Sgarbi, Aldo Bonomi, Fulco Lanchéster, Domenico Mennitti, Piero Ignazi, Stefano Cristante, Paolo Franchi, Simona Colarizi, Vincenzo Vita, Enrico Manca, Giacomo Marramao

> il libro è stato tradotto in Francia nel 2006

 

Alberto Abruzzese, nato a Roma nel 1942, è preside della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università degli studi di Roma “La Sapienza”, dove insegna Sociologia delle comunicazioni di massa. Si occupa di industria culturale e mass media.

Per Lupetti è autore di Il mito Micra (1998), La casa delle idee (2001) con A. Bazzoffia, Le forme del tempo (2004) con I. Lupi, G. Vergani, S. Zavoli.

 

Vincenzo Susca è maître de conférences di Sociologia dell’immaginario all’Università Paul-Valéry Montpellier 3 e ricercatore al Centre d’étude sur l’actuel et le quotidien dell’Università Paris Descartes Sorbonne (Parigi). McLuhan Fellow all’università di Toronto, svolge attività di ricerca presso l’Irsa (Montpellier) e l’Università Iulm (Milano). Direttore editoriale della rivista “Les Cahiers européens de l’Imaginaire” (Parigi).

Per Lupetti ha curato la traduzione di Note sulla postmodernità (2005) di M. Maffesoli, ed è autore di Gioia Tragica (2010).

 

 


Scrivi la tua recensione

La tua recensione: TUTTO E' BERLUSCONI

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Valutazione Complessiva