Il mio carrello
items
 
Professione lobbista
Portatori di interessi o faccendieri?
Diviso in quattro parti, il libro passa in rassegna il lobbismo com’è conosciuto nel mondo occidentale; illustra articolatamente le tecniche per fare lobby; prende in considerazione il “caso Italia” e gli eventi collegati a questo fenomeno. L’ultima parte è una appendice riferita alla descrizione dei provvedimenti legislativi e normativi presi da Unione europea, Stato e regioni per “agire” nei confronti delle lobby.

Disponibile

14,00 €
ISBN: 978-88-8391-354-9


Aggiungi alla Wishlist

Altre viste

Recensisci per primo questo prodotto

Le nostre cronache giornalistiche e giudiziarie degli ultimi cinquant’anni – quelle internazionali non sono da meno – sono ricche di misteri, di fatti e (più spesso) misfatti imputati al lobbismo ma che con le lobby nulla hanno a spartire. Nell’uso comune dei media e nella percezione dell’opinione pubblica la parola “lobby” è sinonimo di gruppo di pressione che, complottando da “dietro la siepe”, mira a sostenere con la corruzione oscuri interessi a favore di potentati vari: aziende, banche, gruppi finanziari, istituzioni e politici. Le varie P2, P3, P4; o certi club, come ad esempio la Commissione Trilaterale, il Gruppo Bilderberg, Aspen Institute; faccendieri alla Bisignani & c.; corruttori di politici operanti all’interno delle istituzioni in Italia e in Europa vengono correntemente definiti lobbisti e lobby la loro attività su cui i media esercitano scarso controllo. Nascono così e si alimentano trame oscure in cui persino l’omicidio di John F. Kennedy e le traversie politico-giudiziarie di Silvio Berlusconi non si sottraggono al sospetto di complotto disposto da misteriose, potentissime super-segrete lobby sovranazionali.Questo libro sostiene invece che, in un contesto pluralista, la lobby, in quanto legittima trasparente rappresentanza di interessi di aziende, associazioni, enti o gruppi presso le istituzioni centrali e periferiche (Stato e regioni), sia l’alternativa democratica al malcostume e alla corruzione dilaganti.
Diviso in quattro parti, il libro passa in rassegna il lobbismo com’è conosciuto nel mondo occidentale; illustra articolatamente le tecniche per fare lobby; prende in considerazione il “caso Italia” e gli eventi collegati a questo fenomeno. L’ultima parte è una appendice riferita alla descrizione dei provvedimenti legislativi e normativi presi da Unione europea, Stato e regioni per “agire” nei confronti delle lobby.

Pier Giorgio Cozzi

Giornalista pubblicista, una esperienza pluridecennale anche a livello internazionale di consulente di communication & public affairs. Già segretario nazionale di associazioni professionali di categoria, da anni approfondisce i temi del marketing e della comunicazione, delle promozioni e della meeting & incentive industry collaborando con importanti periodici specializzati. Dalla sua fondazione scrive di management turistico e di eventi sull’inserto “Turismo” del quotidiano economico “Italia Oggi”. Insegna marketing e comunicazione del turismo presso università e qualificati istituti superiori specializzati.


Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Professione lobbista

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Valutazione Complessiva