Editori di Comunicazione – libri per la cultura e le professioni della comunicazione

DIVI A PERDERE

Altre viste

DIVI A PERDERE
14,00 €

Disponibilità: Disponibile

“È più importante essere o apparire? Nella giungla delle televisioni, dei siti, delle pagine di giornale, Viviana Musumeci intercetta e descrive le regole dell’apparire, evidenzia il decalogo dei comportamenti, mette a fuoco il sempre più incerto confine fra la vita e lo show”.

Descrizione

Dettagli

La televisione, i giornali, la radio, il cinema e infine internet pervadono qualsiasi ambito della vita degli utenti, che sono considerati a tutti gli effetti dei consumatori di merci o di esperienze (mercificate anch’esse).

Il dialogo tra aziende e consumatori è affidato sempre più spesso a dei portavoce che popolano le fantasie e l’immaginazione degli utenti: le star o celebrità. Queste ormai vivono nelle campagne pubblicitarie, sui giornali, nei talk show televisivi, nelle radio, nei siti internet e nei social network. La domanda è incrementata, l’offerta è abbondante, ma questo fa sì che lo spazio per comparire e mettersi in mostra diminuisca. Per questo tutto lo spazio dei mezzi di comunicazione è regolarmente colonizzato da qualche divo, star o starlette. Non solo: se prima il pubblico si limitava a guardare, oggi pretende di essere esso stesso un vip grazie ai mezzi che gli consentono di farlo, in televisione attraverso i reality e i talent show e in internet attraverso i blog e i social network, oppure attraverso l’esperienza del consumo.

Va da sé che i mezzi di comunicazione e consumo sono strettamente legati tra loro e i divi fanno da testimonial non solo alle merci o ai prodotti, ma al sistema stesso.

Il saggio analizza come la vetrinizzazione della società sia ormai diventata un’ideologia, divulgata soprattutto grazie alle star che consumano – come qualsiasi consumatore –, si consumano – perché possono anche estinguersi nel panorama mediatico – e soprattutto sono consumate dal pubblico.

 

Prefazione di Camilla Baresani

 

 

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Anno di edizione 2010
Recensioni