Editori di Comunicazione – libri per la cultura e le professioni della comunicazione

USCIRNE VIVI

Altre viste

USCIRNE VIVI
6,00 €

Disponibilità: In ristampa

“Ho capito che alcuni atteggiamenti dei professori fanno star male tanti ragazzi al punto da decidere di smettere di studiare; in altri casi, all'opposto, vengono promossi senza aver imparato nulla. Penso che ragionare insieme su quello che succede possa aiutare qualcuno a non confondersi. In altre parole, sto offrendo degli air bag per uscirne vivi.”

Descrizione

Dettagli

“Ho capito che alcuni atteggiamenti dei professori fanno star male tanti ragazzi al punto da decidere di smettere di studiare; in altri casi, all'opposto, vengono promossi senza aver imparato nulla. Penso che ragionare insieme su quello che succede possa aiutare qualcuno a non confondersi. In altre parole, sto offrendo degli air bag per uscirne vivi.”

 

Uscirne vivi è diverso dai soliti. Non è un libro di testo e la materia di cui tratta non si insegna a scuola, anche se a scuola molti la imparano da soli: è l’arte della sopravvivenza.

Non solo in senso fisico, ma principalmente in senso mentale. Ovvero come arrivare alla fine della scuola senza farsi troppe male.

Questo non è un libro contro la scuola e neanche contro i professori. Sono convinto che imparare sia necessario e che la scuola oggi permetta di farlo anche a quelli che cent’anni fa non avrebbero saputo nemmeno scrivere il proprio nome.

Però so anche che tutte le volte che ci sono delle persone che devono fare qualcosa assieme (come a scuola) ci sono anche dei pericoli. Per esempio c’è il pericolo di non capirsi, e sarà capitato anche a te di far arrabbiare qualcuno senza averne l’intenzione. Nello stesso modo qualche volta un insegnante, anche se cerca di fare il suo lavoro, può provocare delle sofferenze e delle difficoltà negli studenti.

So che queste cose succedono e che ci si può trovare male con gli insegnanti o con i compagni; per questo vorrei provare a rifletterci sopra, in modo che possiate imparare di più a stare (almeno un po’) meglio con gli altri.

 

 

 

 

 

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Anno di edizione 2006
Recensioni