Editori di Comunicazione – libri per la cultura e le professioni della comunicazione

LA TERRA DELLE TENEBRE

Altre viste

LA TERRA DELLE TENEBRE
7,50 €

Disponibilità: Disponibile

“Che altro può impedirvi di sconvolgere l'universo, e rovesciare questo destino funesto, spezzare le nostre catene? Ce n'è abbastanza qui da far esplodere la finzione di questo firmamento grigio, squarciare quei precipizi e dissolvere quel deserto. Come nei tempi in cui le acque primeve si asciugarono, e sorsero le montagne infernali."

Descrizione

Dettagli

“Che altro può impedirvi di sconvolgere l'universo, e rovesciare questo destino funesto, spezzare le nostre catene? Ce n'è abbastanza qui da far esplodere la finzione di questo firmamento grigio, squarciare quei precipizi e dissolvere quel deserto. Come nei tempi in cui le acque primeve si asciugarono, e sorsero le montagne infernali."

 

Apparve dieci anni prima della scomparsa di Margaret Oliphant, nel 1887, sul “Blackwood’s Magazine”, prima di essere pubblicato in volume nell’anno successivo per i tipi di Macmillan. Le storie fantastiche che contraddistinguono l’ultima parte della sua produzione ebbero battesimo nel 1882, ancora sulle pagine del “Blackwood’s Magazine”, con la pubblicazione della raccolta di racconti A Little Pilgrim in the Unseen. Ripresentati in volume da Macmillan, superarono le 20.000 copie di vendita e consacrarono Oliphant come un’autrice di successo anche nel genere della letteratura fantastica, largamente praticata, letta e diffusa nell’età vittoriana. Fu lo straordinario impatto del libro a programmarne un secondo intitolato The Land of Darkness, along with some further chapters in the experience of Little Pilgrim (1888). La terra delle tenebre si distacca però dagli altri racconti neri essenzialmente per due motivi: il primo risiede nel fatto che il narratore non è Little Pilgrim, il secondo nella particolarità di questo viaggio nell’oltretomba, che assume una curvatura religiosa (e anti-epica) assente o quasi nelle altre opere della scrittrice.

Ulteriori informazioni

Ulteriori informazioni

Anno di edizione 2008
Recensioni